VIAGGI: Nella borsa del fotografo viaggiatore!

November 10, 2014  •  Leave a Comment

Vi è mai capitato di incontrare sulla vostra strada un fotografo? Come si presenta?! Mega zaino imbottito alle spalle, reflex al collo e super cavalletto sotto braccio! Ma vi siete mai chiesti di cosa non può fare a meno un fotografo? Ecco cosa si nasconde all’interno dello zaino di un professionista!

La borsa di Mary Poppins ci fa un baffo a noi fotografi! Si, esatto proprio così.. All’interno di quello zaino super imbottito si nasconde un mondo che, spesso e volentieri, corrisponde a infiniti sacrifici, perché come saprete bene la tecnologia fotografica non è tra le più economiche!

Partendo dal presupposto che lo zaino viene preparato a seconda dell’uscita fotografica, ci sono alcune cose di cui un fotografo non può fare a meno… Partiamo dalla macchina fotografica, o per meglio dire dalle macchine fotografiche! Solitamente sono due, così da poter montare due obiettivi diversi e poter alternare lo scatto a seconda del bisogno. Con esse non possono mancare batterie di scorta (almeno due), caricabatterie e memory card (all’infinito!).

NoteFotografiche

Il corpo macchina non basta… Ci sono anche gli obiettivi, e quanti! Immancabile il fantastico 50 mm 1.8, che con la sua super luminosità fa sempre comodo e fra tutti gli obiettivi ha anche un prezzo agevole; una via di mezzo che potrebbe essere utile è il 24/70 2.8, ottimo per primi piani ma anche per paesaggi; fondamentale il 70/200 2.8 che, con l’aggiunta del moltiplicatore (se state fotografando in posti molti luminosi), può essere una buona base se i vostri soggetti non sono ravvicinati. Per fare cose più sfiziose, nella borsa mia e di Dario, spesso è presente il 14/24 2.8 grandangolo spettacolare e il 300 2.8, quando andiamo a caccia di animali e per il calcio.Per rovinare una foto basta un minuscolo granello di polvere appoggiato sul sensore, quindi per non rischiare la catastrofe, portare con sé un kit di pulizia, che comprende spray, pompetta, panno in microfibra e carta di riso, può essere utile.

Con gli obiettivi luminosi che abbiamo il flash, con il pacchetto scorta di pile, spesso è solo di intralcio… Ma potrebbe essere interessante unito con uno stativo e una macchina fotografica avanzata, che può gestire il flash a distanza, creando insoliti giochi di luce!

A seconda del luogo in cui andremo a fotografare, non può mancare la copertura anti pioggia e un case di gomma per attenuare il suono dell’otturatore (l’inconfondibile click!)… Soprattutto se spesso ti trovi a fotografare a un concerto di musica classica in un Teatro silenziosissimo!!

Se il viaggio fotografico è molto lungo occorre portarsi dietro computer portatile per scaricare le foto, ma soprattutto il fondamentale hard disk per un backup giornaliero delle foto scattate, non si può mai prevedere cosa potrebbe accadere.

Infine… Monopiede, trepiede, go-pro e un laccio per legare i capelli lunghi… Persone come Dario non possono capire!

 

 


Comments

No comments posted.
Loading...
Subscribe
RSS
Archive
January February March April May June July August September October (2) November (3) December
January February March April May June July August September October November December
January February March April May June July August September October November December
January February March April May June July August September October November December